Partecipare alle fiere nell'era digital: si o no?

17. 04. 14
posted by: mie
Visite: 316

Negli ultimi anni le fiere hanno perso molto del loro appeal per gli operatori, ritenute al giorno d’oggi superate dalla possibilità di mostrare i propri prodotti sul web e sui social media. Tuttavia non ne va affatto sottovalutato l’effetto e, ancora oggi, sono un potentissimo strumento di marketing, in quanto rappresentano una piattaforma e un’occasione per farsi conoscere e mostrare prodotti e servizi dal vivo.

 Se il proprio spazio è curato nel modo giusto e l'evento in generale è ben preparato, con la giusta dose di comunicazione anche online, il ritorno sugli investimenti che possono portare le fiere può essere molto elevato.

Per questo motivo partecipare alla giusta fiera è importantissimo e serve un’accurata programmazione e un’attenta fase preparatoria.

Innanzitutto è necessario stabilire il target di riferimento e con chi si sta cercando di entrare in contatto. É un passaggio fondamentale per scegliere a quale fiera partecipare. Si può anche scegliere di esporre in numerose occasioni, ma è necessario essere sicuri di ottenere un buon ritorno da ogni evento. Partecipare alle fiere, soprattutto su mercati internazionali, infatti, comporta un notevole impegno economico che potrebbe ripercuotersi sull’impatto dello stand e sulla cura con cui viene scelto l’allestimento.

Affidarsi ad un’agenzia vi aiuterà a prendere la decisione giusta, perché questa potrà fornirvi in via preventiva tutte le informazioni relative alla partecipazione, (costi, logistica, dati di affluenza etc…) che vi porteranno alla decisione migliore. Non necessariamente le fiere più grandi sono quelle più importanti e, soprattutto, quelle più adatte al vostro caso.

Scegliere ad esempio fiere che propongono anche un programma di incontri, conferenze e seminari può aiutare enormemente ad aumentare il numero di visitatori che, naturalmente, avranno occasione di visitare anche il vostro spazio.

Quando, come e quale spazio occupare alla fiera è un altro step cruciale.

La dimensione dello stand non è necessariamente un fattore decisivo, ma è cosa si fa nello spazio, e come, a fare la differenza. Bisogna sfatare la convinzione che “più grande lo spazio, meglio è”, perché a volte uno stand molto grande risulta privo di contenuti o di attrattività e, al contrario, uno stand di piccole dimensioni può stupire per le sue scenografie, le sue idee e, naturalmente, i suoi prodotti.

Dobbiamo ricordarci che la fiera è l’occasione per mettere in mostra i valori e le migliori qualità dell’azienda; bisogna quindi fare attenzione a non risultare monotoni, scadenti o poco attenti ai dettagli.

Il consiglio quindi è sempre quello di investire una parte di budget per appoggiarsi ad un’agenzia di eventi che sappia cogliere l’essenza della vostra realtà e trasferirla nello spazio, dando vita ai vostri prodotti e valorizzandone l’immagine e il brand.

L’obbiettivo numero uno ad una fiera è farsi conoscere su nuovi mercati e fare new business, oltre a consolidare rapporti già costruiti. Un’agenzia di fiducia, che possa seguirvi nel tempo e crescere con voi condividerà questa mission come se fosse la propria, cercando di sfruttare ogni occasione al massimo, consigliandovi magari, in alcune occasioni, di investire su aspetti che sembrano secondari come l’intrattenimento e il coinvolgimento del pubblico all’interno dello stand. Stupire per coinvolgere; coinvolgere per trasmettersi; trasmettersi per crescere.

 

Nell’epoca della Social Media Mania tutto è twittato, condiviso e recensito: proporsi in maniera attraente e accattivante ad una fiera grazie a un’agenzia di eventi e ingaggiare i giusti influencer sarà una combinazione vincente per il vostro business e per il futuro!

#exhibition#fiere#stand#allestimenti #conference#meeting#event#events #eventdata#eventdesign#eventplanning#expo #eventmanagement#scenografia #eventmarketing#eventprofs#eventpros #eventtech#staffing#tradeshow #tradeshows#design#standdesign

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna